Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

La Milano di Lukaku: i 5 posti del cuore di Big Rom all’ombra della Madonnina

Lukaku torna a Milano: ecco i suoi 5 indirizzi del cuore

Ormai è tutto fatto: ancora qualche giorno e poi Romelu Lukaku tornerà ad essere un calciatore dell’Inter, a meno di un anno dal suo addio alla maglia nerazzurra, il 12 agosto scorso, quando il Chelsea sborsò la bellezza di 115 milioni di euro per il suo cartellino. Lo stesso Chelsea che ora sembra disposto a tutto pur di liberarsi dell’acquisto più costoso della sua storia: Lukaku tornerà infatti all’Inter in prestito oneroso a fronte del pagamento di 8 milioni di euro più bonus. Un capolavoro da parte dei dirigenti nerazzurri, che dopo la plusvalenza messa a segno l’estate scorsa, ora possono di nuovo contare sull’uomo decisivo per la conquista dell’ultimo Scudetto. Lukaku torna dunque all’Inter ed è pronto per ricominciare da dove aveva lasciato: dai gol. 64 nei suoi primi due anni in nerazzurro, considerando le 95 presenze in tutte le competizioni. In attesa ora di capire se rivedremo lo stesso Lukaku visto sotto la gestione di Antonio Conte, scopriamo insieme 5 luoghi frequentati a Milano del bomber belga

LEGGI ANCHE:
POGBA TORNA A CASA: IL SUO POPOLO LO ACCOGLIE DA EROE!

1. La casa (quartiere CityLife)

Durante la sua prima esperienza a Milano, Lukaku ha vissuto in un immobile di lusso in zona CityLife, il quartiere moderno ed esclusivo sorto intorno alla vecchia Fiera (zona ovest della città) situato nelle immediate adiacenze dello stadio di San Siro e scelto da molti vip come base nella città meneghina. Il condominio dove abitava Lukaku -lo stesso dove abita tutt’ora l’amico Lautaro Martinez- è un complesso immerso nel verde dotato di un ampio terrazzo dove Big Rom era solito allenarsi all’aria aperta e prepararsi qualche grigliata (per lo più di pesce o petto di pollo).

2. La ‘foresteria’ al Bosco Verticale

Lukaku però ha anche acquistato due appartamenti nel complesso del Bosco Verticale, progettato dall’architetto Stefano Boeri e premiato nel 2015 dal Council on Tall Buildings and Urban Habitat  come “grattacielo più bello e innovativo del mondo”. Si tratta di due torri (una alta 110 metri, l’altra 76) situate nel quartiere Isola, presso la stazione di Porta Garibaldi, che ospitano oltre 700 alberti, 5.000 arbusti di grandi dimensioni e oltre 15mila piante, per un totale di ben 94 specie vegetali diverse. Un’oasi di verde nel cuore della città dove, oltre a Lukaku, in passato hanno abitato anche Fedez e l’ex allenatore dell’Inter Luciano Spalletti.

LEGGI ANCHE:
ECCO LE AUTO PIU’ COSTOSE DI CR7!

3. I ristoranti preferiti

Premessa: Romelu è sempre stato molto attento alla dieta, specie negli anni in cui era allenato da Antonio Conte, considerato un vero e proprio maniaco dell’alimentazione dei suoi calciatori. Detto ciò, ogni tanto al belga piaceva concedersi una cena fuori, magari in compagnia della famiglia: tra i suoi ristoranti preferiti per la carne ci sono di sicuro El Porteño, ristorante argentino in zona Arena e La Griglia di Varrone, zona Corsa Como, mentre per il pesce lo si vedeva spesso in un ristorante giapponese stellato in zona Corso Sempione.

4. L’hotel per gli aperitivi

Ristoranti, ma anche un hotel: stiamo parlando del “The Square Milano Duomo”, albergo situato in pieno centro dove Big Rom era solito ritrovarsi con i compagni di squadra per due chiacchiere e un drink, specie nelle ore immediatamente successive alle partite.

5. Il Lago di Como

La Pinetina, dove con l’Inter si allenava (e tornerà ad allenarsi) ogni giorno, ma non solo. Il Lago di Como è uno dei posti del cuore di Romelu, letteralmente innamorato della magia che si respira nei luoghi di manzoniana memoria. Tante le gite che, nei due anni in nerazzurro, Lukaku si è concesso sul Lario, in particolare a Cernobbio e Bellagio, due tra le perle del lago lombardo.