Ne ha prese di botte in campo Peter Crouch, ma nessuno dei suoi diretti marcatori lo aveva picchiato duro come la moglie Abbey: ecco perché…

Figlio smarrito

Se Abbey perde le staffe, per Peter Crouch sono guai! L’ex centravanti inglese s’è preso una bella lavata di capo (e non solo) dalla moglie per non aver adeguatamente vegliato sul figlio, che si è allontanato indisturbato, approfittando della colpevole distrazione del padre:

Sono andata in bagno, sarò stata via per un secondo e quando sono tornata Peter se ne stava seduto. Gli ho chiesto ‘dov’è il bambino?’ Jack era scappato nell’area giochi esterna della fattoria, era finito a più di un miglio, lo abbiamo ritrovato vicino a un lago a giocare con degli agnellini.

Botte da orbi!

In preda al panico, la signora Abbey si è sfogata sul marito, tirandogli addosso una tazza di caffè e prendendolo platealmente a pugni in pubblico:

È stata una cosa spaventosa, ho picchiato Peter davanti a tutti. Gli ho tirato addosso una tazza di caffè e l’ho preso a pugni. Non sono a favore della violenza, ma ero totalmente nel panico. Ero terrorizzata. È stato un incubo. Io sono una mamma molto apprensiva con i miei figli mentre lui è rilassato. Così rilassato che sembra ti stia prendendo in giro.