Serse Cosmi ritorna al suo Perugia dopo oltre 15 anni. Lo fa per tornare a casa, certo, ma anche (o, forse, soprattutto) per riscattare l’amara retrocessione in serie B di quel 20 giugno 2004 che fece sprofondare il Grifone in una vera e propria voragine sportiva. Eppure, prima di allora il Perugia di Serse Cosmi e Luciano Gaucci era una vera e propria fucina di campioni: vediamo i 10 più famosi…

#1 Zeljko Kalac

Gigantesco portiere australiano da due metri e passa, Kalac ha disputato tre stagioni in Umbria (2002-2005) prima della chiamata del Milan, dove resterà per quattro anni vincendo anche una Champions League.

#2 Marco Materazzi

Scoperto un po’ per caso da Gaucci (che lo prelevò dal Trapani) e lanciato a livello nazionale proprio da Serse Cosmi, che lo trasformerà in difensore goleador. Poi la chiamata dell’Inter, la vittoria al Mondiale e il Triplete.
La leggenda di Marco Materazzi è partita proprio da Perugia.

#3 Marco Di Loreto

Fu dura (anche per un duro come Serse Cosmi) fare capitano del Perugia un ternano doc come Marco Di Loreto. Eppure, dopo lo scetticismo iniziale, il centrale fu una colonna del Grifo dal 2000 al 2005, prima delle esperienze con Fiorentina e Torino.

#4 Traianos Dellas

Forse la scoperta più sorprendente di tutte: quel lungaccione greco che sembrava troppo lento per il campionato italiano si sarebbe laureato campione d’Europa con la sua Grecia nel 2004. Poche le presenze di Dellas a Perugia: pochi mesi dopo il suo arrivo, il greco aveva già un accordo con la Roma per la stagione successiva. Per questo Gaucci lo mise fuori rosa.

#5 Fabio Grosso

Insieme a Materazzi, ecco l’altro Campione del Mondo tenuto a battesimo da Cosmi. Esordiente in serie A in età già avanzata (24 anni), Grosso ha incarnato alla perfezione il ruolo di esterno nel 3-5-2 del suo allenatore, costruendo una fortunata carriera continuata con Palermo, Inter, Lione e Juve.

#6 Manuele Blasi

Arrivato a Perugia dalla Roma come contropartita per il giapponese Nakata, Blasi diventò il metronomo del primo Grifone di Cosmi. Dai suoi piedi passavano molti dei palloni lavorati dal centrocampo biancorosso: le sue buone prestazioni gli valsero l’acquisto da parte della Juve, dove però non riuscì a confermarsi ad alti livelli.

#7 Davide Baiocco

Altro calciatore preziosissimo nello scacchiere tattico di Cosmi, Davide Baiocco raggiunse il picco della sua carriera proprio a Perugia, venendo acquistato poi dalla Juventus e convocato anche in Nazionale.

#8 Fabio Liverani

Arrivato in punta di piedi dalla Viterbese Liverani esplose nella stagione 2000-01: playmaker moderno e dal passaggio geniale, lui, romanista doc, fu acquistato a peso d’oro dagli allora campioni d’Italia della Lazio, dove militò per anni prima delle esperienze tra Fiorentina e Palermo.

#9 Zisis Vryzas

Attaccante volenteroso ma non particolarmente dotato tecnicamente, Vryzas sarà, nel 2004, protagonista assoluto insieme a Dellas della Grecia campione d’Europa. In Italia giocò anche una stagione con la maglia della Fiorentina.

#10 Fabrizio Miccoli

Forse il giocatore più talentoso tra quelli passati dalle parti di Perugia, Fabrizio Miccoli, detto il Romario del Salento, giocò una grande stagione in Umbria prima di far innamorare del proprio calcio Juventus, Fiorentina, Benfica e Palermo. Dopo una stagione amara nella sua Lecce chiuderà la carriera a Malta, tra le fila del Birkirkara.