Antonio Conte chiede rinforzi per la sua Inter: il tecnico salentino, archiviate le incomprensioni degli ultimi mesi con i dirigenti, vuole provare a riportare lo Scudetto in casa nerazzurra, impresa che mai come quest’anno sembrerebbe possibile, vista la consapevolezza guadagnata dalla sua squadra e l’inatteso ribaltone in casa Juve. Per farlo, Conte chiede investimenti importanti sul mercato: il primo nome sulla sua lista è quello di N’Golo Kanté, centrocampista francese che ha già avuto e apprezzato nella sua esperienza in Premier. Il Chelsea però chiede almeno 50 milioni di euro, una cifra elevata, che Conte conta di raggiungere con il sacrificio di alcuni giocatori…



La lista dei ‘sacrificabili’

C’è un po’ di tutto nella lista di Conte: da giocatori fino a qualche tempo fa fondamentali per il progetto, ad altri in esubero ormai da tempo. Conte sa che il Fair play finanziario non ammette deroghe: ecco perchè il mercato in uscita è necessario per finanziare quello in entrata, secondo il principio dei vasi comunicanti. Questi i giocatori che Conte sarebbe disposto a sacrificare sul mercato:

  • Marcelo Brozovic: deluso dalle sue intemperanze extra-campo, Conte avrebbe avallato la cessione del croato, 27 anni, di cui proprio Kanté andrebbe a fare le veci. L’Inter spera di ricavare circa 50 milioni di euro dal cartellino dell’ex Dinamo Zagabria.

  • Milan Skriniar: altro giocatore per cui Conte non stravede, viste le sue difficoltà di adattamento alla difesa a tre. 25 anni, Skriniar è sul taccuino di diversi top club europei che potrebbero contendersi il suo cartellino a suon di milioni. 70 quelli che spera di guadagnare l’Inter dalla sua cessione.

  • Ivan Perisic: fresco Tripletista, il croato spera di restare al Bayern che però gioca al ribasso nell’offerta all’Inter, ben sapendo che Conte appena un anno fa lo aveva bollato come ‘inadatto al progetto’. 15 i milioni intorno ai quali si potrebbe chiudere la disputa.

  • Radja Nainggolan: altro rientro dal destino incerto. Il Cagliari farebbe carte false pur di riportarlo in Sardegna, ma è chiaro che il belga dovrebbe mettersi una mano sul portafogli, oltre che sul cuore. E così l’Inter, che però vorrebbe ricavare almeno 15 milioni dalla sua cessione: tanti per un 32enne.

  • Matias Vecino: giocatore non sempre appariscente ma prezioso tatticamente, Vecino non ha pienamente convinto Conte, che lo considera cedibile a fronte di un’offerta da almeno 16 milioni.

  • Dalbert: doveva rilanciarsi a Firenze, invece il 26enne terzino brasiliano dovrebbe rientrare all’Inter per essere ancora parcheggiato altrove. Meglio se a titolo definitivo: i dirigenti nerazzurri sembrerebbero intenzionati a valutare qualsiasi tipo di offerta.

  • Joao Mario: sembrava tutto fatto per il suo riscatto da parte della Lokomotiv Mosca, poi la situazione di incertezza degli ultimi tempi ha fatto saltare l’accordo. L’Inter spera di ricavare almeno una decina di milioni di euro dalla sua partenza.

Copy: szwejzi