La notizia era nell’aria, ma arriva -un po’ a sorpresa- a mezzo di un comunicato ufficiale apparso sul sito della Fiorentina: Dusan Vlahovic non rinnoverà il suo contratto con i viola, in scadenza nel 2023, e respinge quindi al mittente l’offerta da 4 milioni di euro a salire mesa sul piatto da Rocco Commisso…



“Prendiamo atto”

Commisso getta la spugna: dopo aver recapitato all’entourage del giocatore un’offerta da 4 milioni di euro più bonus a stagione fino al 2025 (per un investimento da 25 milioni di euro, comprese le commissioni per gli agenti del calciatore) e aver incassato l’ennesimo rifiuto, il patron viola congela la trattativa per il rinnovo.

La Fiorentina ha fatto un’offerta molto importante a Dusan Vlahovic, che lo avrebbe reso il giocatore più pagato della storia del club, ma la proposta non è stata accettata. In queste settimane ho provato personalmente a trovare una soluzione ma, con mio grande dispiacere, ogni tentativo è stato vano. Non resta altro che prendere atto della volontà del calciatore e del suo entourage

Tutti pazzi per Dusan

Sull’attaccante serbo hanno da tempo messo gli occhi le big italiane ed europee: tra queste le più interessate sembrano essere l’Atletico Madrid del Cholo Simeone e il Tottenham di Espirito Santo, sempre alla ricerca di un erede di Harry Kane, visto il possibile addio dell’attaccante inglese già nel mercato di gennaio. In Italia, però, la Juventus sembra puntare con decisione al serbo per rinverdire l’attacco, così come Paolo Maldini vede in lui l’erede designato di Ibrahimovic per il suo Milan. Insomma, Vlahovic dovrà solo sfogliare la margherita…