Come papà? Quasi… Quando i figli seguono le orme dei più illustri genitori, non sempre lo fanno in tutto e per tutto, ma a volte cambiano ruolo…

1) Thuram Jr.

Tale padre, tale figlio? Non proprio… Stesso talento, ma ruoli diversi per Lilian e Marcus Thuram: se il papà era un elegante difensore centrale capace all’occorrenza di ricoprire anche il ruolo di terzino destro, il figlio invece è un attaccante dai piedi buoni e dal gol facile!

2) Stankovic Jr.

Se Dejan Stankovic era un tuttocampista dai piedi raffinati e dal fiato inesauribile, il figlio Filip invece è un portiere eclettico e reattivo, che a soli 17 anni pare destinato ad un futuro radioso…

3) Daniel Maldini

La dinastia dei Maldini continua con Daniel, figlio di Paolo, che al contrario del papà e del nonno Cesare, ha scelto di innovare la tradizione familiare, preferendo al ruolo di difensore quello di trequartista: fantasia e fiuto del gol le sue doti migliori, che fanno ben sperare i tifosi del Milan…

4) Luca Zidane

Troppo ingombrante l’ombra di papà Zinedine per Luca Zidane, che ha così scelto di mettersi in gioco in un ruolo diametralmente opposto a quello del più illustre genitore: se il padre i gol li segnava e li faceva segnare, il compito del figlio invece è quello di sventarli…

5) Simeone Jr.

Stessa garra, ruoli diversi: centrocampista ruvido e instancabile Diego Pablo Simeone, attaccante generoso e istintivo il figlio Giovanni! Entrambi intendono il rettangolo di gioco come un campo di battaglia sul quale lottare ad oltranza senza mai tirarsi indietro!