Dopo giorni di polemiche feroci, scocca l’ora della pace tra Giorgio Chiellini e Mario Balotelli. I due azzurri, tra cui sono volate parole grosse via social nei giorni scorsi, si tendono ora reciprocamente la mano, anche se nelle ‘trattative di pace’ c’è lo zampino del programma televisivo Le Iene

“Balotelli da prender a schiaffi”

Tutto nasce dalle anticipazioni dell’autobiografia di Giorgio Chiellini “Io, Giorgio”, scritta con la collaborazione del giornalista di Repubblica Maurizio Crosetti, nella quale il capitano bianconero attaccava frontalmente l’ex compagno di Nazionale:

Balotelli è una persona negativa, senza rispetto per il gruppo. In Confederations Cup contro il Brasile non ci diede una mano in niente, roba da prenderlo a schiaffi

“Strano Capitano”

Parole che hanno ferito Balotelli che, attraverso il proprio account Instagram, ha replicato duramente a Chiellini:

Io almeno ho la sincerità e il coraggio di dire le cose in faccia. Tu dal 2013 avresti avuto tante occasioni per farlo, comportandoti da vero uomo, ma non l’hai fatto. Chissà cosa dirai un giorno dei compagni di oggi, strano capitano. Se questo vuol dire essere un campione, allora preferisco non esserlo.

E poi…la pace!

Quindi, d’improvviso, ecco a pace tra i due. La redazione delle Iene ha messo in contatto telefonico i due per mettere la parola fine alla vicenda. Parola a Balotelli, che chiude così il caso:

Anche se inaspettatamente mi hai pugnalato alle spalle, ti voglio comunque bene, abbraccio, grande!

Poche parole che però sembrano aver colpito nel segno. Tanto che Chiellini ingrana ora la retromarcia e non esita a definire un errore gli attacchi al 45 bresciano nelle pagine del suo libro:

Ero indeciso se parlare o no di Balo nel libro, però non raccontare nulla” è brutto, mi sembrava da falso e ipocrita. Mi prendo annessi e connessi. Sbagliando ho imparato tanto e continuo a farlo giorno dopo giorno

Copy: Ivan22