Indimenticabile la chioma biondo platino di Santiago Canizares, ma perché l’ex portiere spagnolo si colorava i capelli? Forse quella tinta era magica e gli conferiva poteri straordinari…

Dal barbiere

Fu il barbiere di Canizares ad ossigenargli i capelli per la prima volta, un esperimento che doveva essere temporaneo, ma poi…:

Ero infortunato e giù di morale, perchè se non giocavo a pallone mi intristivo. Sono andato dal mio barbiere a Madrid e mi ha detto che avrebbe fatto qualcosa per cambiare il mio stato d’animo. Siccome in quel momento non avevo voglia di discutere, mi sono fatto tingere i capelli di biondo. Ma poi, ogni volta che ho provato a cambiare colore ai miei capelli, mi sono successe cose stranissime dal punto di vista della salute.

Incidenti e infortuni

Una volta diventato biondo, Canizares comprese in fretta e a proprie spese che doveva rimanerci perché ogni volta che provava a cambiare colore alla sua chioma, la sfortuna pareva abbattersi su di lui:

Mi sono fatto i capelli rossi e mi è caduto il flacone di colonia sul piede, li ho fatti tornare neri e mi è venuta una paralisi facciale temporanea. Quindi a quel punto ho deciso che me li sarei tenuti biondi e basta!

Scaramanzie

Era un tipo scaramantico Canizares, non soltanto per la tinta dei capelli:

Ho cominciato a giocare con un asciugamano rosso al lato della porta perchè quando l’ho usato abbiamo iniziato a vincere parecchie partite. E poi, se in un match andava tutto bene, ripetevo ogni azione per la partita successiva. Mi è successo di usare gli stessi guantoni per 7 o 8 partite di seguito, mentre un altro paio lo mettevo una volta sola perchè le cose erano andate male. Quindi sì, ero superstizioso, soprattutto per quello che riguardava quello che indossavo.