Holly e Benji compie quarant’anni, ma sembra ieri che il cartone sul calcio più celebre di sempre approdava per la prima volta in TV: buon compleanno ai campioni del Sol Levante!

Correva l’anno 1981

Era il 31 marzo 1981 quando sulle pagine del magazine nipponico Weekly Shōnen Jump faceva la sua prima comparsa il manga Captain Tsubasa, più tardi conosciuto in Italia come Holly e Benji… Creato dal giovane fumettista Yoichi Takahashi, narra la storia di un bambino che sogna di diventare un giorno il calciatore più forte al mondo…

One shot

Già un anno prima che venisse pubblicato il primo numero di Captain Tsubasa, un ventenne Takahashi aveva realizzato una storia autoconclusiva che vedeva il nostro protagonista sfidare il suo rivale Genzo Wakabayashi… Il successo dell’episodio pilota convinse la casa editrice Shueisha a commissionare all’autore una serie completa…

Il successo planetario

In seguito al successo del manga, venne realizzata una serie anime trasmessa per la prima volta in Giappone nel 1983… Tre anni più tardi, il cartone sbarcò nel nostro Paese col titolo di Holly e Benji, entrando da subito nel cuore dei giovani telespettatori italiani che si immedesimavano nei protagonisti, provando ad emularne le eroiche gesta… Intere generazioni di bambini crebbero col mito dei personaggi nati dalla fantasia di Takahashi e molti di loro, ispirati dalle sfide tra New Team e Toho, decisero di diventare calciatori professionisti: tra questi, Totti e Del Piero… In breve tempo l’opera del giovane fumettista nipponico divenne celebre in tutto il mondo, raggiungendo una fama planetaria!