Bruno Fernandes, chi ti credi di essere? Suonano più o meno così le parole di Graeme Souness all’indirizzo del centrocampista portoghese in forza allo United…

Troppo nervoso

Il talento di Bruno Fernandes è indubbio, ma pur apprezzandolo, Graeme Souness gli rimprovera al campione portoghese un eccessivo nervosismo in campo quando i compagni non lo servono come vorrebbe:

È un ragazzo dal talento eccezionale, ovviamente tantissime cose di lui mi piacciono molto. Per esempio colpisce benissimo il pallone, quando calcia lui il portiere sa che dovrà lavorare. Ma ho giocato con colleghi che non apprezzerebbero quell’atteggiamento, quando non arriva il pallone e gesticola.

Neanche 5 minuti

Con le sue reiterate rimostranze nei confronti dei compagni, Bruno Fernandes avrebbe avuto vita breve in uno spogliatoio come quello del Liverpool di Souness:

Nel mio spogliatoio non sarebbe durato cinque minuti. Gli avrebbero detto tutti quanti ‘ma chi ti credi di essere, giochiamo di squadra, vinciamo e perdiamo tutti assieme’. A volte succede di fare passaggi sbagliati, altre non riesci a vedere tutto quello che hai intorno. Quindi tutta quella roba lì, quel gesticolare ai compagni e lo scuotere la testa, io proprio non la capisco.