L’ennesima intemperanza, chiamiamola così, è costata cara a Mario Balotelli, che non è stato convocato dal tecnico del Brescia, Fabio Grosso, per la delicata trasferta di Roma.

Il solito ‘Balo’

Fabio Grosso giustifica così l’esclusione di Super Mario dai convocati per la sfida in programma all’Olimpico domani alle ore 15:00:

Io pretendo grande ritmo e intensità, quando non succede preferisco cambiare. Lui non lo ha fatto ed è stato fatto da parte.

L’antefatto

La mancanza di ritmo ed intensità alla quale fa riferimento il tecnico del Brescia in conferenza stampa ci riporta dritti al pomeriggio di giovedì, quando Balotelli era stato allontanato dall’allenamento per via del solito atteggiamento svogliato e aveva lasciato il centro sportivo di Torbole Caseglia prima dei compagni.

Sanzioni in vista?

L’esclusione dai convocati per la trasferta nella Capitale potrebbe non bastare a chiudere il caso, dal momento che la società starebbe valutando la possibilità di comminare ulteriori sanzioni a carico di Balotelli, come dichiarato dallo stesso Grosso:

Se ci saranno provvedimenti? Lo saprete, ma le scelte verranno fatte nell’unica direzione della squadra.

Addio Brescia?

L’avventura di Balotelli al Brescia potrebbe a questo punto essere già giunta al capolinea: difficile ricucire lo strappo con tecnico, società e tifosi, più comodo fuggire altrove per l’ennesima volta. Pare che Raiola, capita l’antifona, abbia già avviato i contatti col Galatasaray, interessato a portare Super Mario a Istanbul a gennaio.