Rottura totale tra il Bayern Monaco e David Alaba. Saltano le trattative per il rinnovo di contratto del difensore austriaco, che il prossimo 30 giugno vedrà quindi scadere il proprio sodalizio con il club bavarese: dopo mesi di negoziazioni, il Bayern ha infatti clamorosamente deciso di ritirare la propria offerta



“Noi ci ritiriamo!”

A comunicare la decisione ci ha pensato il ds del Bayern Hasan Salihamidzic, che ha fatto chiarezza ai microfoni di Sky.de:

Abbiamo deciso di ritirare l’offerta per il rinnovo di contratto: non so come proseguirà la cosa, ora dovremo affrontare il fatto che Alaba lascerà il Bayern Monaco. Siamo tutti professionisti e ne parleremo con professionalità. Il caso peggiore sarà che un giocatore del genere lasci il club a parametro zero

Parole dure, quelle del ds, che ben sintetizzano la delusione da parte del club, spazientito dal continuo gioco al rialzo da parte dell’entourage dell’austriaco, e che fanno eco a quelle espresse stamane dal presidente  Karl-Heinz Rummenigge, che aveva sollecitato il giocatore a “decidere con la propria testa il prima possibile”.



E ora che succede?

Resta da capire come adesso i bavaresi gestiranno il caso Alaba: l’austriaco nei prossimi mesi sarà ancora al centro del progetto o verrà invece accantonato? Difficile a dirsi: se con la dirigenza il rapporto è complicato, con compagni e staff tecnico infatti Alaba non ha mai avuto problemi. Intanto, l’agente del giocatore ha già ricevuto apprezzamenti provenienti da tutta Europa: Barcellona, Real Madrid, Manchester City e PSG saranno i maggiori antagonisti della Juventus nella corsa ad uno dei terzini più forti di sempre. Unico nodo, l’ingaggio: Alaba attualmente percepisce 8 milioni di euro a stagione, ma il prossimo contratto su cui apporrà la firma potrebbe essere decisamente più sostanzioso.

Copy: futsano e TychoRenders