Steve Nash è stato uno dei giocatori più elettrizzanti che si siano mai visti su un campo da basket. Due volte MVP dell’NBA (2005 e 2006), il play canadese ha rivoluzionato il gioco. Il suo stile è sempre stato unico, così come la sua determinazione. Oggi è il coach dei Brooklyn Nets e coltiva lo stesso sogno della franchigia dei big three Durant-Harden-Irving: vincere l’anello NBA.

Una missione ben chiara..

Quando la franchigia di Brooklyn ha ufficializzato Steve Nash come head coach dei Nets in tanti hanno storto il naso. Nessuna esperienza per l’ex stella NBA. Perchè mai affidarsi ad un ex giocatore che non ha mai allenato in vita sua? Tra l’altro con un contratto di quattro stagioni… Semplice, perchè lui è Steve Nash. La sua genialità in campo, la sua leadership e, soprattutto, le motivazioni che ha… Steve Nash non ha mai vinto l’anello NBA nella sua lunghissima carriera. A livello individuale è stato una superstar assoluta ma, sulla mano, non ha anelli. I Nets, tolti due titoli di conference (2002 e 2003) e due titoli ABA (1974 e 1976) non hanno nulla nella stanza dei trofei. Insomma, Steve Nash ha lo stesso sogno della dirigenza dei Nets…

Per la nostra squadra sarà fondamentale l’attitudine difensiva. Puntiamo a vincere il campionato e quindi dobbiamo avere un’ottima difesa e perciò sarà fondamentale fare bene su quel versante.

Difesa e big three…

Che la difesa sia fondamentale per vincere il titolo NBA è risaputo ma, onestamente, i Nets hanno altre armi per arrivare fino in fondo, ovvero la triade formata da Kevin Durant, James Harden e Kyrie Irving. Con questi tre, tutto diventa possibile… Se poi a guidarli c’è uno che accarezzava la palla come pochi altri, ecco che la finalissima che tutti sognano, quella contro i LA Lakers di LeBron James può davvero diventare realtà!!!